Eventi

Ricordo di Lorenzo Sorbini geologo, conservatore di geologia e paleontologia del Museo civico di Storia Naturale, dal 1969 al 1982, poi direttore fino al 1997 (foto U. Ravagnani).
Intervento di Guido Righi del Dipartimento di Geoscienze e Georisorse del CNR, sul tema "Non solo pesci: piante e altri meravigliosi fossili da Bolca" (foto U. Ravagnani).
Intervento di Claudio Beschin sul tema "I crostacei associati a coralli nell'Eocene inferiore dell'area di Bolca (Verona e Vicenza) (foto U. Ravagnani).
Intervento di Luca Giusberti del dipartimento di Geoscienze sul tema "Il sito di 'Le Colle' (Bolca) - Novità dal XIX secolo" (foto U. Ravagnani).
Intervento del presidente ATS Giamberto Bochese e Domenico Zugliani che hanno presentato il progetto di candidatura UNESCO della Val d'Alpone (foto U. Ravagnani).
Presentazione del libro "Vertebrati fossili marini e terrestri del veronese, a cura di Roberto Zorzin (foto U. Ravagnani).
Visita guidata alla "Pessàra" di Bolca con Massimo Cerato (foto U. Ravagnani).
Interno delle cave della "Pessàra", storicamente il cuore della "laguna pietrificata" (foto U. Ravagnani).
I Lamellibranchi fossili di Roncà (Museo geo-paleontologico di Roncà)(foto U. Ravagnani).
Il famoso coccodrillo fossile di Roncà (Museo geo-paleontologico di Roncà)(foto U. Ravagnani).
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)
(Foto Giorgio Lunardi)

Convegno 24-25 gennaio 2020

Candidatura UNESCO della Val d’Alpone tra ricerca scientifica e piano di gestione” Considerate le importanti ragioni di natura paleontologica e geologica, per meglio sostenere il processo di iscrizione nella Tentative List Italiana UNESCO del sito “Biodiversità marina dei siti dell’Eocene in Val d’Alpone”, durante il Convegno saranno presentati i principali risultati scientifici e le indagini eseguite nel  corso del 2019 in ambito geologico e paleontologico e si discuterà del piano di gestione di questo sito seriale che si propone di perseguire le seguenti finalità:
a) consolidare nel territorio, diffondere universalmente e conservare localmente i valori e i significati espressi all’interno della candidatura;
b) programmare, coordinare e realizzare gli interventi necessari per la conservazione e la valorizzazione del sito.